SCRITTURA COME CONTAMINAZIONE. ALCUNE REGOLE.

30 giugno 2009 – 17:55

“Per imparare a scrivere bisogna porsi in un atteggiamento di ascolto: per diventare web writer occorre ‘ascoltare’ la Rete, lasciarsi contaminare…”, come suggerisce Amelia Venegoni in “Web writing”, edito nel 2003 da Tecniche nuove.
Lasciarsi contaminare e saper contaminare, dunque.
Chi scrive per Internet deve essere in grado di programmare contenuti, produrli e divulgarli.
Contenuti che interagiscono con oggetti multimediali.
E per far questo il primo passo è quello di conoscere perfettamente lo scenario di riferimento della materia che si vuole trattare.
Analizzare il contesto, conoscere la concorrenza, valutare ciò che esiste già. Tutto ciò significa “osservare il panorama e guardarsi intorno” per assorbire tutto ciò che c’è di buono e tutto ciò che si deve evitare.

Scrivere per internet significa:

- conoscere il proprio target,

- valutare il contesto generale di un determinato argomento,

- informarsi sui punti di appoggio (le situazione esterne a cui far riferimento   per effettuare citazioni, approfondimenti, sviluppi ed evitare ripetizioni… quelli che vengono definiti link esterni o outbound),

- conoscere lo stile e la comunicazione dei competitor per poi definire il proprio linguaggio,

- scrivere in modo ordinato nel rispetto dell’utente che sta fruendo quel testo,

- utilizzare ganci percettivi che consentano di capire al primo colpo d’occhio l’argomento che si sta trattando (quando in un testo ci sono parole evidenziate in grassetto, piuttosto che sottolineate o in corsivo ad esempio),

- applicare le regole, sempre attuali, suggerite da Italo Calvino nelle sue “Lezioni Americane”: rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, leggerezza. Sono il testamento di Calvino, e rappresentano dei valori letterari che lo scrittore suggeriva di “conservare nel successivo millennio”.

- scrivere un testo che abbia una forma perché la lettura non passa più attraverso la carta stampata ma attraverso uno schermo.
I testi quindi non solo si leggono, ma si guardano e per questo devono essere puliti e ordinati, perché l’aspetto estetico sta assumendo una rilevanza quasi paragonabile a quella dei contenuti.

La scrittura vive un momento di rivincita perché Internet le consente di espandersi in una moltitudine di forme e di stili diversi.
Il web ha cambiato definitivamente il nostro modo di comunicare diventando un vero e proprio linguaggio, in cui il web writing di certo ha un ruolo fondamentale.

Share on Facebook

You must be logged in to post a comment.