Internet come linguaggio

30 giugno 2009 – 17:15

Internet è sicuramente il media per eccellenza, ed è il più complesso in assoluto, perché  il Web rappresenta la sintesi di tutte le forme narrative
(di tutti i linguaggi) esistenti: non solo scrittura dunque, ma immagini, suoni, video, musica.
E nel Web ognuno di questi linguaggi va incastrato, come la tessera di un puzzle, in un disegno più ampio che ha lo scopo di definire un qualcosa che è molto di più della semplice somma algebrica dei suoi elementi nel suo risultato finale.
Un progetto multimediale non è solo l’insieme di suoni, immagini e parole, perché il prodotto finito, che in questo caso è ‘comunicare qualcosa a qualcuno’,  dipende sempre anche dall’interazione con il destinatario finale. Il web contiene una componente in più rispetto ai media tradizionali (carta stampata, radio, televisione, telefonia…): un utente navigatore, un fruitore che ha un ruolo attivo nella comunicazione perché interagisce con lo strumento che sta usando (sito web, portale, blog…) ricostruendo l’informazione che ha di fronte, sullo schermo, in base al percorso di ‘click’ che deciderà sul momento.
In questo insieme di elementi e di percorsi la scrittura è fondamentale, perché rappresenta il collante di tutta la comunicazione.

Share on Facebook

You must be logged in to post a comment.