Google Bombing

26 settembre 2008 – 15:50

Il termine Google Bombing non e’ altro che l’inserimento di un link in una determinata parola e ripetuta in piu’ siti possibili. Google, tramite questa tecnica, dava priorità assoluta e portava nelle prime posizioni i siti che parlavano dell’argomento linkato.

Il Bombing venne scoperto negli Stati Uniti per dimostrare il fallimento del presidente George Bush in termini di page rank e posizionamento. Durante la guerra in Afghanistan, infatti, tutte le testate on line linkarono il termine “miserable failure” puntando al nome del presidente statunitense: tutto ciò provoco il ‘crollo’ del suo nome su Google. Da lì si evinse che puntare links verso una determinata pagina web utilizzando il medesimo anchor text si rivela controproducente per il sito stesso.

Google ha recentemente affermato di aver provveduto a penalizzare tutti i siti internet che praticano il Bombing. Questo aspetto non sembra del tutto risolto nè tantomeno monitorato, dato che in molti casi funziona ancora. Ad ogni modo, è consigliabile essere il piu’ trasparenti possibile, poiche’ se il nostro sito viene penalizzato, e’ molto difficile riportarlo in alto nei motori di ricerca.

Se volete ottenere un riscontro immediato, invece, puntate sul Keyword Advertising, meglio conosciuto come Pay per Click: sebbene a pagamento, questa tecnica garantisce ottimi risultati e il sito, una volta indicizzato dalle SERP, sara’ in grado di salire da solo.

Share on Facebook

You must be logged in to post a comment.